VIE D'​[​H​]​EROS​[​ES]

by Tiziano Tononi - Tiziana Ghiglioni - Jazz Studio Orchestra

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €10 EUR  or more

     

1.
2.
3.

about

-----------------------------------------------
"Un omaggio che travalica i confini del Jazz e che considera come l’uomo e l’attore Carmelo Bene fosse un personaggio che sfuggiva a ogni definizione che potesse racchiuderne il genio in maniera definitiva"


Con queste parole, Tiziano Tononi mi descrisse il senso del suo “Vie D'{hJeros(es)” alla vigilia del debutto, tenutasi nel 2008 al Talos Festival di Ruvo. È non c'è dubbio che la musica composta da Tononi abbia il merito di ben rappresentare la complessa genialità dell'artista salentino e il suo multiforme talento. Perché per Carmelo Bene, che era nato a Copertino, paese del Santo dei voli (appunto San Giovanni da Copertino), quello della voce, la fonè e della parola era certo il volo più fascinoso che si potesse compiere, ben oltre la pur fondamentale scelta dei testi drammaturgici, ai quali pure non aveva mai mancato di porre la propria acuta attenzione. Ricerca semantica e pragmatica, dunque, che nelle proprie intime dinamiche è perfettamente assimilabile a quella tipica della musica jazz, nella quale il rapporto tra forma e contenuti, materiale testuale originale e le sue infinite possibilità di essere interpretato contribuiscono a realizzare un linguaggio i cui confini sono in continuo movimento.

La voce, si diceva, le parole, la loro originaria dizione e le infinite possibilità di pronunciare.
di enunciarle, di combinarle, in Carmelo Bene avevano raggiunto livelli di inaudita originalità, talora addirittura di sperimentalismo e non è chi non veda, nel suo continuo e a momenti provocatorio lavoro di ricerca, un filo rosso con l'instancabile lavoro di destrutturazione e ricostruzione del materiale tematico di un Sonny Rollins, la cinetica, sardonica iconoclastia di Albert Ayler, gli umori e i colori di un Charles Mingus, sempre in bilico tra la tradizione e gli slanci verso il futuro.


Carmelo Bene - è ancora Tononi che parla — era un uomo dalle mille anime e pertanto ho cercato di rappresentarle attraverso una partitura che, accanto alle mie percussioni e alla voce di Tiziana Ghiglioni, alla quale richiedo un doppio impegno, da cantante e da voce recitante, si utilizzasse anche un coro e un'orchestra. Ma durante l'esecuzione si ascolterà anche la voce di Carmelo Bene, attraverso spezzoni delle registrazioni di alcune delle sue performance teatrali”.

Naturalmente, questo non toglie che il linguaggio adoperato da Tononi resti in ogni caso jazzistico e si traduca, in questo lavoro articolato in forma di suite, in un lessico musicale composito, nel quale la melodia s'insinua nelle pieghe dell'improwisazione più audace e spigolosa, il ritmo è ora cupo e inquietante, ora invece si stempera in aperture dal sapore più squisitamente afroamericano e i riferimenti stilistici si aprono ad ampio raggio, dal radicalismo del Vecchio Continente, ad atmosfere gospel. In questo omaggio a colui che proprio con la foné seppe esaltare la propria grandezza d'interprete, vengono impiegati una big band tradizionale, la voce di Tiziana Ghiglioni, un nucleo di solisti (tra gli altri il trombone di Michele Lomuto, il sax di Daniele Cavallanti, il violino di Emanuele Parrini) e un settetto vocale femminile.
A corredo della partitura, poi, vengono impiegati stralci tratti da "A Boccaaperta", un testo, datato 1976, dello stesso maestro salentino (che appunto si ascolta anche in una registrazione) e che la Ghiglioni rende con allucinato trasporto alternando le parti in prosa ad altri interventi cantati.

Amava il jazz Carmelo Bene?

Difficile dare una risposta precisa a questa domanda, ma non c è dubbio che, nella genialità del suo talento creativo, nella sua costante ricerca, nelle sue sperimentazioni sulla vocalità, appunto sulla foné, sia possibile cogliere un modus operandi molto Jazzistico.
Il che rende ancor più legittima, oltre che indovinata, questa operazione.

Ugo Sbisà
---------------------------------------------

PRESS
www.allaboutjazz.com/vie-dheroses-tiziana-ghiglioni-review-by-aaji-staff.php

credits

released May 21, 2012

Testi di Carmelo Bene
Adattamento Tiziana Ghiglioni
Musiche di Tiziano Tononi


- Tiziana Ghiglioni, Andrea Marinelli (voce)
- Tiziano Tononi (composizione, batteria, percussioni, pianoforte)
- Paolo Lepore (direzione)
- Aldo Bucci, Massimiliano Bucci, Mario Andriulli (tromba)
- Nino Bisceglie, Franco Angiulo, Michele Lomuto (trombone)
- Roberto Spagnolo, Michele Rubini, Daniele Cavallanti, Giuseppe Doronzo (saxes)
- Emanuele Parrini (violino)
- Michele Campobasso (pianoforte)
- Pasquale Gadaleta (contrabbasso)
- Gaziana Aceto, Rossella Antonacci, Paola Arnesano Tea Baldinianastasio, Cinzia Farchi, Gianna Montecalvo, Rossella Racanelli (coro)
- Carmelo Bene (voce) in 03.5.

license

all rights reserved

tags

about

Andrea Marinelli Milan, Italy

I'm musician and visual artist based in Milan (Italy).
I work among improvvisation, contemporary music score, jazz and electronics.

contact / help

Contact Andrea Marinelli

Streaming and
Download help

Report this album or account

If you like VIE D'[H]EROS[ES], you may also like: